Il bosco fatato (parte 2)

Negli anni precedenti io e Massimo abbiamo immortalato, oltre che folletti, fauni e altri rappresentanti del piccolo popolo, anche il bosco in movimento.

In questo post abbiamo deciso di pubblicare alcune foto che mostrano anomalie invisibili a occhio nudo. Gli scatti sono stati fatti seguendo un impulso dettato dal nostro intuito, a volte accompagnato da ansia immotivata.  Talvolta per confronto abbiamo effettuato un doppio scatto nel giro di soli pochi secondi.

 

IMG_1418.JPG

 

Si nota un effetto di “mosso” presente solo nella parte sinistra, ed è rimarchevole l’aspetto dei tronchi che sembrano come sdoppiati.

 

IMG_1419.JPG

 

In questo scatto successivo di qualche secondo, l’effetto di “mosso” è notevolmente ridimensionato, permanendo solo nella parte superiore del lato sinistro, mentre i tronchi risultano regolari.

 

 

IMG_0362.JPG

 

.

Qui si nota un’apparenza di “mosso” che va dalla parte sinistra inferiore alla sinistra superiore, dando l’impressione di un oggetto appoggiato al suolo di forma circolare.

 

 

IMG_0483.JPG

 

Qui abbiamo lo stesso effetto. Da notare che, mentre alcuni rami sono sdoppiati, altri in secondo piano appaiono correttamente. Questo indica che la causa è localizzata e non dovuta a una distorsione ottica dell’aria o dell’apparecchio fotografico.

 

IMG_0512.JPG

 

 

Qua l’effetto è esagerato, e a differenza della foto precedente che presentava il “mosso” in primo piano, ora l’effetto è in secondo piano. Si noti il particolare interessante delle foglie a terra che sono nitide davanti e confuse dietro.

Il “mosso” crea un effetto di fuga con una distorsione dovuta secondo noi a un campo elettromagnetico.

 

movimento a terra2.JPG

 

Anche in questo caso l’effetto mosso si trova al centro della fotografia, notando proprio come sia sopra che nella parte bassa l’immagine sia nitida.

 

 

img_0481 - evidenza.jpg

 

Qua è presente, oltre al “mosso” già visto, anche una specie di nebbia nella parte centrale, che però manca nella parte inferiore degli alberi a destra e a sinistra. Si ricorda che, a occhio nudo, non erano presenti nebbie o foschie di sorta, come si può apprezzare dallo scorcio superiore sinistro della foto.

 

 

IMG_0481 - particolare.jpg

 

In evidenza vicino l’albero di destra vi sono due esseri, uno sopra l’altro, anche se leggermente diversi fra loro.

 

IMG_0481bis.JPG

Ripetendo lo scatto a distanza di qualche secondo, si vede che l’albero più grosso a sinistra ora è più nitido, quasi che l’effetto-nebbia fosse in rapido movimento.

 

IMG_0539.JPG

Nell’immagine qui sopra sembra ad occhio nudo non vi sia nulla di particolare, ma ad un attento esame sulla parte inferiore destra della foto, sembra ci sia come una bolla traslucida.

 

 

IMG_0539 rielaborata con colori - evidenza.jpg

Qui manipolando i colori si evidenzia l’anomalia.

 

grigi invisibili, quasi invisibili.JPG

In questa foto, al centro di essa, si può notare una specie di bolla semitrasparente contenente delle “facce”, che al primo sguardo assomigliano ai cosiddetti “grigi”; se ne possono notare due o tre.

 

grigi invisibili, quasi invisibili (evidenza).jpg
Con le quattro frecce abbiamo evidenziato le cosiddette faccine!
Massimo e Caterina.

Il bosco fatato (parte 2)ultima modifica: 2010-04-29T22:23:00+00:00da cat-max
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Il bosco fatato (parte 2)

  1. ciao cat-max che belli questi post fatati!! di solito io li sento non li vedo se non come flash nella mente, di solito in luoghi molto verdi .. val d’aosta x l’esattezza quando vado a trovare mia sorella , una sola volta mi e’ capitato dalle mie parti .. ma qua di verde ormai ce ne’ gran poco.mia figlia grande li vede oramai non piu’ cosi spesso .. fino ai 7 anni di continuo ora 9 anni, molto di rado,secondo me la scuola , la società di certo non aiutano.. cerco di fare del mio meglio.. ma e’ difficilissimo.. grazie mille x i vostri contributi!!

  2. ciao Caterina.. lei vede gli angeli in casa e in giro nelle zone verdi i folletti e gli elfi , le avevo fatto vedere delle carte con elfi , fate folletti lei aveva riconosciuto elfi e folletti.. pero’ purtroppo non piu’ cosi spesso..degli angeli mi diceva che le parlavano spesso sopratutto in salotto dove ho un ampia collezione di angeli di tutti i tipi e dove ho posizionato i cristalli di rocca a protezione .. da cio’ che sentivo erano tutte presenze positive.. cosa ne pensi? ciao ciao

  3. vorrei raccontarle un esperienza particolare che ho avuto oggi.Premetto che non faccio uso di
    droghe e alcol,e mi ritengo una persona abbastanza razzionale,ma oggi, caminav in un bosco,con forte livello
    di pendenza,qaundo nel momento di ritorno,odo un fischiettio simile a qundo da bambino gioacavo a suonare
    soffiando su una foglia.Dapprima il suono proveniva in lontananza,poi sopra un albero,poi dietro il mio zaino,
    quindi me lo slacciai,e nel momento,che stavo per svuotarlo per rassicurarmi che non ci fosse niente nel mio zaino,
    lo sentii dietro l’albero.A volte losentivo dietro l’orecchio molto forte…Questa cosa oessere semrava divertirsi,
    quasi giocare a prendermi in giro,e questo andò avanti per un ora.Difficile pensare che fosse un insetto,peche ad un certo punto io
    misi ad immitarlo,così come gioco,e quando me ne andai,questo aumentava con insistenza il ritmo di suono come nin volesse che andassi via
    Lo sentivo vicino ma non lo vedevo.Be per quanto strano e mistico fosse la situazione mi ha dato una piacevole felicità.

  4. Ciao Francesco,
    se di folletti si è trattato, sappi che questi sono molto dispettosi. Non amano gli esseri umani e addirittura ce n’è qualcuno che ama divertirsi a voler far impazzire l’essere umano che vicino a lui passa! Vediamo se riesco a trovare qualcosa in un libro che ho qui a casa, poi ti faccio sapere meglio.
    A presto, Caterina.

  5. non so cosa siano stati; ricordo addirittura alcuni fili d’erba piegarsi….per me ,la situazione è stata comica,ma tuttavia non importa il cosa per me, ma l’esperienza:
    esistono degli esseri sottili,probabilmente legati alle leggende.
    (che poi ,se è vero,fanno bene a far impazzire l’uomo;dopo tutto quello che abbiamo combinato)

Lascia un commento