La felicità esige comprensione

Quante persone si rattristano nel vedere che i loro progetti e i loro desideri non si realizzano! A esempio, volevano formarsi una famiglia e hanno tentato di tutto, ma invano. Invece di tormentarsi e di importunare il prossimo, si chiedano perché le cose sono andate così: avranno certamente una risposta. Forse non erano fatti per quella vita alla quale aspiravano. La Provvidenza, dunque, non solo ha risparmiato loro delle prove, ma li ha lasciati liberi per altre attività. Bisogna sempre sforzarsi di vedere il lato buono di ciò che la Provvidenza ci ha riservato.

Ma gli esseri umani non si fanno domande; secondo loro, sarebbe stato meglio altrimenti. Ecco perché sono sempre infelici, sia che siano sposati e abbiano dei figli o meno.

Eh sì, la felicità non dipende da questa o quella situazione nella vita, ma da una comprensione corretta delle cose. La vera felicità sfugge alle circostanze.

Omraam Mikhael Aivanhov

La felicità esige comprensioneultima modifica: 2012-03-08T18:55:00+00:00da cat-max
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento