Amare è lavorare su di sé.

L’amore non cambia chi è amato, bensì chi ama, che ha così la possibilità di estrarre dal suo cuore ciò che lo migliora. E’ infatti dal cuore che esce ciò che benefica l’uomo o lo insudicia, come anche Gesù ricorda.

D’altronde si può amare molto un animale, ma questo rimarrà tale e quale: solo i nostri occhi innamorati lo percepiranno diverso.

E’ opportuno allora ringraziare colui che amiamo per il servizio resoci, amandolo così una seconda volta e in modo diverso.

Massimo

Amare è lavorare su di sé.ultima modifica: 2012-06-29T11:18:00+00:00da cat-max
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento